NUMERO VERDE

Iscrizione On-line
Area Riservata
Unimed Card
Contatti
Staff
Links
News

UT AREA RISERVATA

Nome Utente

Password

Password dimenticata ?

Nuovo Utente?


--------------------------------
Consulta anche il nostro


--------------------------------

annunci

ACQUISTA "40 compiti pronti"

IL NUOVO LIBRO
"ALLENATI AI TEST 2014 "
4 VOLUMI

13185 QUESITI COMPLESSIVI
CORREDATI DA SPIEGAZIONI

 

ALLENATI AI TEST
CON LA NOSTRA APPLICAZIONE


 

TEST DI SPECIALIZZAZIONE

PROVA GRATIS LA VERSIONE "DEMO" - 8.000 SPECIAL

 

PREPARATI AL TEST DEL 3 SETTEMBRE 2014

 

concorso sulle materie del primo anno?

 

quiztrainer

 -42
  
  Prof. Sanitarie
03/09/14 - Prof. Sanitarie
08/04/15 - Medicina/Odonto
10/04/15 - Architettura

LA PREPARAZIONE IN SICILIA...E' UNIMED !!!!

TEST MEDICINA, FLOP DEI VOITI IN SICILIA

 

Dettaglio sui risultati relativi alla facoltà di
Medicina e Chirurgia dell'Università di Catani

 

Medicina, falliscono gli studenti siciliani
Invasione dal Nord degli atenei dell’isola

Di Perla Maria Gubernale, Carmen Valisano | 1 ottobre 2013

Dal prossimo anno 333 studenti non isolani frequenteranno gli ambitissimi corsi nelle tre università di Palermo, Messina e Catania. Le graduatorie sono ancora in fase di scorrimento, ma il dato certo è che i test di selezione degli aspiranti medici hanno sancito una grossa sconfitta per i diplomati siciliani. Unica eccezione la città etnea, che cederà solo 21 posti. Merito, secondo il presidente del corso di laurea Gaetano Catania, della rigorosità: «Da noi gli esami di ammissione si svolgono con la massima severità e i nostri studenti sono più preparati perché sanno che non si imbroglia»

Débâcle degli ottomila studenti siciliani impegnati nei test per l’accesso alla facoltà di Medicina e chirurgia. L’esame più ambito, che da quest’anno è su base nazionale e non più regionale o relativo ai singoli atenei, ha sancito la netta sconfitta delle aspiranti matricole isolane nei confronti dei colleghi d’oltre stretto. Ieri, infatti, il Miur ha pubblicato le tanto sospirate graduatorie attese da oltre 69mila giovani in tutto il Paese e le tre università siciliane dall’anno prossimo vedranno tra i propri banchi studenti provenienti da altre regioni, soprattutto Lombardia e Veneto. Secondo i risultati dell’esame, sono 682 i posti conquistati dai siciliani, ma ben 333 verranno occupati da colleghi non isolani.

A Messina il risultato peggiore: su 240 posti messi a disposizione, sono stati solo 95 gli studenti siciliani ammessi. Brutto colpo anche per Palermo, dove i posti contesi erano 425. Dall’anno accademico 2013-2014 saranno 156 i giovani provenienti da altre regioni che seguiranno i corsi e sosterranno gli esami all’ombra del monte Pellegrino. Si difende invece Catania. Su 339 posti liberi, solo 21 non sono stati conquistati da studenti isolani.

castellabate
Un risultato che, nella diatriba sull’esodo di studenti del Nord verso le aule a sud dello Stivale, discosta gli etnei dai posizionamenti meno brillanti ottenuti dai colleghi del resto dell’isola. «È stata una soddisfazione», commenta Gaetano Catania, presidente del corso di laurea in Medicina dell’università catanese. La maggior parte degli aspiranti camici bianchi ammessi all’ombra dell’Etna, infatti, proviene dal capoluogo e dalla provincia di Catania. Un dato che, secondo il docente, anche alla luce della graduatorie 2013-2014, dimostra come si stia «riportando la città etnea tra le migliori a livello nazionale». E che, a dire del presidente, dipende dal rigore dell’ateneo nella selezione. «Da noi gli esami di ammissione si svolgono con la massima severità – spiega Catania – e i nostri studenti sono più preparati perché sanno che non si imbroglia. Formiamo medici – sottolinea il docente – e dobbiamo necessariamente essere rigorosi».

esercitatore ministeriale

 




© Copyright 2006 - UNIMED S.r.l - P.iva 03467140871

Credits:

UNIMED S.r.l. - Sede legale e direzione in via V. Giuffrida,73 - 95128 Catania
Iscritta al REA  di Catania CT-237604 - C.C.I.A.A. di Catania 45445
Capitale sociale interamente versato € 10.239,14 - Società non a socio unico - Società non in stato di liquidazione